Any space, public or private, can became a “b.a.r.l.u.i.g.i.”

Ogni spazio può diventare un b.a.r.l.u.i.g.i.

All’inizio eravamo partiti dal bar, subito dopo si è capito che qualsiasi luogo poteva essere un B.A.R.L.U.I.G.I., perché con l’acrostico si perde l’idea del bar come funzione primaria.

Base Aerospaziale Ricercatori di Luoghi Utopie Indipendenti e Geometrie Ignote

Il racconto di Veronica Liotti su Artribune

b.a.r.l.u.i.g.i. opera viva 2012